La Ruota delle Dee del Mare e delle Acque ©

La Ruota delle Dee del Mare

Percorso annuale ispirato agli insegnamenti di Louise Tarrier sulla

Via della Sacerdotessa del Mare

e al percorso della Ruota dell’Anno di Avalon e Diana

 

Il percorso lungo la Ruota delle Dee del Mare e delle Acque © segue la Via della Sacerdotessa del Mare, un cammino interiore di crescita, consapevolezza e allineamento con i cicli lunari e femminili, oltre che con una Ruota dell’Anno specificamente modellata sui ritmi delle Acque (la calma e introspettiva immobilità del ghiaccio in inverno, la fertilità portata ai campi dallo scioglimento della neve in primavera, la giocosità e la frescura delle acque nel periodo estivo e l’abbondanza dei raccolti garantita dalle acque di irrigazione e dalle piogge del periodo autunnale) oltre che sugli Archetipi della Dea e della vita della Donna rivisti in chiave marina (la Crona del Mare, la Fanciulla del Mare, l’Amante del Mare e la Madre del Mare).

La Sacerdotessa del Mare è una testimone dei Misteri delle Maree e della loro connessione con le fasi lunari e con i cicli femminili, è guardiana del Mare e in generale del corpo della Madre Terra e per questo si impegna in prima linea nella difesa dell’ambiente; è conoscitrice delle linee energetiche del pianeta e aggiunge il proprio canto a quello degli antenati e di coloro che verranno dopo di lei, che sono conservati nella memoria delle Acque; è Oracolo, per se stessa e per il suo popolo, e conoscitrice del mondo onirico e del tempo del sogno; ed è la bussola a cui si rivolge chi ha bisogno di ritrovare la propria direzione nella vita, quando sente di averla smarrita.

Il titolo di Sacerdotessa del Mare riconosce e restituisce energia a un archetipo che vive e risuona nel subconscio di molte donne, che parla di tempi lontani, di conoscenze antiche, di templi e di terre ormai sommerse e ci porta su un percorso in cui sognare il proprio mondo portandolo a creazione, in cui divenire il contenitore, il recipiente, il principio femminile, la Coppa del Graal, aprendo continuamente il proprio cuore e diventando ricettive.

Le Dee proposte a rappresentare gli otto spicchi della Ruota dell’Anno non appartengono a un unico pantheon, ma al contrario spaziano tra culture e società diverse, proprio perché i Mari e le Acque di questo nostro pianeta sono proprio ciò che connette tutti gli esseri umani a ogni latitudine e in ogni civiltà, e sono il frutto delle personali scelte dell’autrice, che a sua volta invita ogni anno le partecipanti a creare una propria Ruota con cui lavorare.

 

Conchiglia

Dettagli del percorso

Il percorso, che parte con la stagionalità di Samhain, potrà essere seguito di persona in 10 incontri nelle vicinanze delle festività della Ruota presso l’Associazione Tempio della Dea di Torino, oppure on-line nella modalità di 2 ore di tutoring per stagionalità su appuntamento individuale (con la possibilità di dividere le due ore in due incontri da un’ora), o ancora alternando incontri on-line e di persona. Prevede una dispensa approfondita per ogni tappa e il supporto costante di un gruppo Facebook apposito, di cui fanno parte anche le Sacerdotesse già Dedicate, e seguirà il seguente ordine:

    • Incontro propedeutico: La Ruota dell’Anno e i suoi archetipi e come si adatta alla Ruota delle Dee del Mare e delle Acque;

 

    • Samhain, la Crona del Mare come via di Trasformazione e Iniziazione della Sacerdotessa del Mare: Viviana;

 

    • Yule, il Solstizio d’Inverno, la Quiete e il Tempo del Sogno: Sedna;

 

    • Imbolc, la Fanciulla del Mare come via di Guarigione della Sacerdotessa del Mare: Brigid e Hina-Lau-Limu-Kala;

 

    • Ostara, l’Equinozio di Primavera, la Fertilità e la Divinazione: Heket e Dione;

 

    • Beltane, l’Amante del Mare come via di Affermazione della Sacerdotessa del Mare: Oshun, Venere e Nimue;

 

    • Litha, il Solstizio d’Estate, l’archetipo della Sirena e della Selkie: Melusina e Bai Suzhen

 

    • Lammas, la Madre del Mare come Via Alchemica della Sacerdotessa del Mare: Yemaya e Iside;

 

    • Mabon, l’Equinozio d’Autunno, l’abbondanza del raccolto: Anuket e Doride;

 

    • Il Centro: Domnu.

 

Al termine del percorso, coloro che lo desidereranno potranno dedicarsi come Sacerdotesse del Mare partecipando alla Cerimonia di Dedicazione che si tiene annualmente presso il Tempio della Dea di Torino.

Conchiglia

Le iscrizioni sono ufficialmente aperte e proseguiranno fino alla Luna Nuova di Samhain.

Utilizza il form qui sotto per per ricevere il volantino completo o scrivimi per avere ulteriori informazioni.